officine Citterio: recinzioni modulari, grigliati e carpenterie per allestimenti ed edilizia

Grigliati, passerelle, scale


HOME » PRODOTTI » Grigliati, passerelle, scale

GRIGLIATI, PASSERELLE, SCALE



30/07/2014
UNI EN ISO 12944

Da alcuni anni ISO 12944 consente al progettista di assicurare di pianificare gli interventi manutentivi del prodotto e dare al proprio cliente uno strumento valido per valutare l’investimento nel tempo.

Esiste un riferimento normativo per valutare la qualità del trattamento di verniciatura a polvere?

Evidentemente sì da alcuni anni ISO 12944 consente al progettista di assicurare di pianificare gli interventi manutentivi del prodotto e dare al proprio cliente uno strumento valido per valutare l’investimento nel tempo.

ISO 12944 fu pubblicata per la prima volta nel 1998 come norma standard europea ed internazionale quale riferimento qualificato a livello mondiale per la protezione dalla corrosione di strutture in acciaio.

ISO 12944 riguarda la protezione dalla corrosione di supporti di acciaio nudo, acciaio zincato per immersione a caldo e superfici di acciaio zincate.
La norma è divisa in 8 sezioni che riguardano dalla classificazione degli ambienti in cui la struttura andrà edificata alla misurazione della corrosività dei vari ambienti, alla preparazione del supporto ed alle procedure dei test di laboratorio.

1.Concetto di durabilità
La durabilità corrisponde alla previsione di efficacia di un trattamento a cui viene sottoposto un manufatto in acciaio grezzo o zincato al fine di ottenere una protezione anticorrosiva: nello specifico, è l’intervallo di tempo che si prevede dalla messa in opera al primo importante intervento di manutenzione, occorre chiarire che la durabilità non costituisce una “garanzia di durata”, bensì è un’indicazione che può aiutare la compilazione del programma di manutenzione.

La durabilità è espressa secondo 3 classi UNI EN ISO 12944-1:

• Bassa (L) = da 2 a 5 anni
• Media (M) = da 5 a 10 anni
• Alta (H) = oltre 15 anni

La durabilità viene indicata a fianco della classe di corrosività dell’ambiente di poter valutare la performance del rivestimento nell’ambiente di destinazione finale del manufatto e nelle condizioni di esercizio.

2.Classe di corrosività
Attraverso prove di invecchiamento artificiale in laboratorio specificate nella norma ISO 12944-6 è possibile ottenere un valido supporto nella scelta del ciclo di verniciatura adatto ad ottenere la massima durabilità richiesta considerando l’ambiente in cui è collocato il manufatto.

Sulla base delle procedure previste nelle tabella 1 e 2, il laboratorio attesta la classificazione del sistema di verniciatura (classe di corrosività e classe di durabilità) in corrispondenza ai risultati di prova ottenuti.

Classificazione degli ambienti, tipici ambienti esterni
•C1 Molto bassa Edifici riscaldati con atmosfera pulita: uffici, scuole, negozi, alberghi.
•C2 Bassa Ambienti con basso livello di inquinamento, principalmente aree rurali.
•C3 Media Ambienti urbani e industriali, modesto inquinamento, zone costiere bassa salinità
•C4 Alta Aree industriali e zone costiere con moderata salinità.
•C5-I Molto alta Aree industriali con alta umidità e atmosfera aggressiva.
•C5-M Molto alta Zone costiere e offshore con alta salinità.

Tuttavia non va dimenticato che la durata di un sistema di verniciatura protettiva dipende da diversi fattori che posso intervenire anche durante e dopo l’installazione come:

• progettazione della struttura, spessori manufatti
• danneggiamenti meccanici eventuali durante e dopo l’installazione
• variabilità delle condizioni di esposizione durante e dopo l’installazione

3.Valutazione della durabilità in funzione della classe di corrosività
Al fine di determinare la durabilità in funzione della classe di corrosività ambientale occorre sottoporre dei campioni ad un test empirico di durata.



3.1 Acciaio Grezzo, procedure di prova per cicli di verniciatura
Tabella procedure
di prova 
Classe di durabilitàISO 2812-1
(resistenze chimiche)
ore
ISO 2812-2
(immersione in acqua)
ore
ISO 6270
(condensa di acqua)
ore
ISO 9227
(nebbia salina neutra)
ore
C2 Bassa
Media
Alta
--
--
--
--
--
--
48
48
120
--
--
--
C3 Bassa
Media
Alta
--
--
--
--
--
--
48
120
240
120
240
480
C4 Bassa
Media
Alta
--
--
--
--
--
--
120
240
480
240
480
720
C5-I Bassa
Media
Alta
168
168
168
--
--
--
240
480
720
480
720
1440
C5-M Bassa
Media
Alta
--
--
--
--
--
--
240
480
720
480
720
1440


3.2 Acciaio Zincato, procedure di prova per cicli di verniciatura
Tabella procedure
di prova 
Classe di durabilità ISO 6270
(condensa di acqua)
ore
C2 Bassa
Media
Alta
240
240
240
C3 Bassa
Media
Alta
240
240
240
C4 Bassa
Media
Alta (High)
240
240
480
C5-I Bassa (Low)
Media (Medium)
Alta (High)
240
480
720
C5-M Bassa (Low)
Media (Medium)
Alta (High)
240
480
720


Esempio 3.1:
1) Un sistema di verniciatura è classificato “alta” per la classe di corrosione “C3” su supporto in acciaio se almeno due provini su tre soddisfano completamente i seguenti requisiti:

a) prima della prova, l’adesione è classificata secondo ISO 2409 “0” o “1”
b) dopo 480 ore di nebbia salina neutra il sistema di verniciatura non presenta difetti di vescicamento, arrugginimento, screpolature e sfogliamenti secondo le parti da 2 a 5 della ISO 4628 ed un grado di corrosione del supporto lungo l’incisione che non supera il millimetro.
c) dopo 240 ore di condensa continua (ISO 6270) il sistema di verniciatura non presenta alcun difetto quando valutato secondo le parti da 2 a 5 della ISO 4628.

Esempio 3.2:
Un sistema di verniciatura è classificato “media” in classe di corrosione “C3” su lamiera zincata se almeno due provini su tre soddisfano completamente il seguente requisito:

a) Dopo 240 ore di condensa continua (ISO 6270) non ha subito danni.

4.Valutazione preventiva prodotto Recinzioni in filo FAX, Brico FAX, FAX Italia, Cancelli Linea OCC standard di Carlo Citterio

Occorre chiarire che la norma definisce i criteri di cui sopra come applicabili a strutture metalliche complesse, definizione che per estensione applichiamo ai pannelli ed ai cancelli rete per recinzione prodotti con fili in acciaio zincato di piccolo diametro da Carlo Citterio.

Si prenda ad esempio il prodotto con lo spessore di rivestimento più sfavorevole possibile Sul prodotto in offerta tipo PANNELLO FAX 2030X2500, pannello in rete elettrosaldata composto da fili diametro commerciale 5,00 mm posti a distanze regolari di 55 mm per la trama e 200 mm per l’ordito, fatto salvo le maglie in corrispondenza delle 4 nervature di irrobustimento orizzontali composte da trama a 50 mm ed ordito a 100 m.

•Rivestimento fili tramite zincatura a caldo prima della saldatura con zinco 50-60 grammi per metro quadro (per le caratteristiche si veda certificato di prodotto)
•Verniciatura polveri termoindurenti tipo poliestere con superficie media aderito 40-70 micron per metro quadro (per la verifica delle procedure di lavorazione si veda la scheda specifica di ciclo prodotto)

Classe di corrosività prevista C3 Ambienti urbani e industriali, modesto inquinamento da anidride solforosa. Zone costiere con bassa salinità.

Durabilità riscontrata alla prima manutenzione Media da 5 a 10 anni senza manutenzioni

La certificazione è reperibile cliccando nella sezione download:
Vai al sito: www.citterio.it/it/download
 « Indietro 
        Carlo Citterio S.r.l.s | P.IVA/C.F. 09266770966 | info@citterio.it | Tel. +39 039 514441 | Cookie policy
Powered by Sostanza ® S.r.l.